1929 - 1930 - Il tempo che fu

Vai ai contenuti

Menu principale:

1929 - 1930

Naturalizzazioni nel Moesano

Naturalizzazioni nel Moesano nel 1929-1930
In precedenti puntate ho pubblicato qui le naturalizzazioni avvenute nel Moesano durante gli anni 1887-1928. Nel 1929 ci fu la grande crisi finanziaria col crollo della Borsa a New York che si ripercosse anche in Europa e che continuò per alcuni anni, riducendo in miseria molte persone e facendo fallire numerose imprese. Da noi la concessione della cittadinanza a stranieri continuò a pieno ritmo, come si può evincere da questa puntata. In particolare i comuni calanchini di Augio e Santa Domenica avevano imparato che quanto effettuato prima da Arvigo e Braggio era un ottimo sistema per far incassare soldi al comune, per cui non lesinarono molto nella concessione delle naturalizzazioni. Eccone una sintesi in ordine alfabetico per persone. In questi due anni vennero naturalizzate nel Moesano 127 persone, nessuna delle quali abitante né in Mesolcina né in Calanca, ossia:




1929
Giovanni Alfonso Angelini
, nato nel 1895, sposato, portiere d’albergo, di Cesio Maggiore (Belluno), dimorante a Davos-Platz, naturalizzato in Augio con la moglie Anna nata Caviezel, con tassa comunale di fr. 2000.-.
Rudolf Angerer
, nato nel 1874, sposato, mastro sarto, di Stilfs (Bolzano), dimorante a Susch, naturalizzato a Santa Domenica, con la moglie Maria nata Waser e i figli Vincenz, Veronika, Anna, Tobias, Anton, Ludwig, con tassa comunale di fr. 3000.-.
Antonio Evaristo Arquint
, nato nel 1905, figlio adottivo di Jon Arquint [gli Arquint sono patrizi grigioni] e di Margherita Rocca, celibe, contadino e muratore, di Valdidentro (Sondrio), dimorante a Tarasp e naturalizzato a Santa Domenica con tassa comunale di fr. 1500.-.
Max Karl Eduard Brückner
, nato nel 1884, sposato, parrucchiere, di Oschatz (Sassonia), dimorante a Davos-Platz, naturalizzato in Braggio con la moglie Therese Pauline Marie nata Gay e il figlio Charles Max, con tassa comunale di fr. 2000.-.
Giacomo Canclini
, nato nel 1904, celibe, chauffeur, di Bormio, dimorante a Santa Maria i.M. e naturalizzato a Santa Domenica con tassa comunale di fr. 1500.-.
Giorgio Demonti
, nato nel 1871, sposato, muratore, di Valdisotto (Sondrio), dimorante in Ftan e naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Mengia nata Reffaeiner e i figli Jon, Chatrina, Anton, Barbla, Vitalina, Robert, Anna, con tassa comunale di fr. 3500.-.
Johann Emil Dignoës
, nato nel 1900, sposato, mastro calzolaio, di Cortaccia (Tirolo), dimorante a Davos-Platz e naturalizzato con la moglie Maria Giacomina nata Gozzi a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1000.-.
Luigi Fagiolini,
nato nel 1905, celibe, muratore, di Iseo (Brescia), dimorante a Sils. I. D. e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale non nota.
Sebastiano Fagiolini,
nato nel 1875, sposato, impresario, di Iseo (Brescia), dimorante a Sils i.D. e naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Carolina nata Marai e i figli Ida. Giuseppe, Nino e Manneto, con tassa comunale di fr. 3500.-.
Attilio Alessandro Ferri,
nato nel 1909, celibe, muratore, di Cerete (Bergamo), dimorante a Davos e naturalizzato in Augio con tassa comunale di fr. 2500.-.
Giacomo Gelmi,
nato nel 1871, sposato, impresario di costruzioni, di Malonno (Brescia), dimorante a Thusis e naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Maria Sophie nata Kohler e il figlio Jakob, con tassa comunale di fr. 1500.-.

Rudolf Knapp,
nato nel 1882, sposato, mastro macellaio, di Lappach (Bolzano), dimorante a Scuol e naturalizzato in Augio con la moglie Barbara nata Baldauf e i figli Rudolf, Erich, Olga, Margaritta, Maria, Wilhelm, Eugen e Anna, con tassa comunale di fr. 2000.-.
Alessandro Marangoni
, nato nel 1886, sposato, falegname, di Valdisotto (Sondrio), dimorante a Davos e naturalizzato in Augio con la moglie Maria nata Magro e i figli Alessandro, Bruna, Riccardo, Costantino e Roberto, con tassa comunale di fr. 2500.-.
Nel 2001, quando avevo pubblicato il libro Famiglie originarie del Moesano o ivi immigrate, un tale Alessandro Marangoni, attinente di Augio ma residente nella Svizzera romanda (che aveva comperato il libro), mi chiese informazioni poiché non riusciva a comprendere quanto avevo scritto sui Marangoni della Calanca. Gli spiegai telefonicamente e per iscritto come stavano le cose, ossia: c’è la famiglia Marangoni, patrizia di Santa Maria in Calanca, già documentata nel Seicento e ancora oggi con discendenti e poi c’è la famiglia Marangoni che discende dal soprascritto Alessandro di Valdidentro, pure ancora oggi con discendenti e che appunto ottenne l’attinenza di Augio nel 1929. Per chi non lo sapesse ‘marangone’ significa nel dialetto e italiano regionale di un tempo falegname. Johann Jakob Muzzarelli,
nato nel 1905, celibe, apprendista ramaio (magnano), celibe, di Camugnano (Bologna), dimorante in Alvaschein e naturalizzato in Santa Domenica con tassa comunale di fr. 1500.-.
Giuseppe Persenico,
nato nel 1879, sposato, lavabiancheria con macchine, di Chiavenna, dimorante a Coira e naturalizzato a Leggia con la moglie Maria nata Zentillini e la figlia Elisabetta, con tassa comunale di fr. 2000.-.
Christian Prieth
, nato nel 1909, celibe, impiegato d’albergo, di Reschen(Tirolo del sud), dimorante in Valchava e naturalizzato in Augio con tassa comunale di fr. 2000.-.
Giuseppe Ronchi
, nato nel 1889, sposato, impresario di costruzioni, di Rho (Milano), dimorante in Saas e naturalizzato in Augio con la moglie Maria Carolina vedova Belleri, nata Boniotti e i figli Giuseppina e Luigi, con tassa comunale non nota.
Wilhelm Andreas Scheuing,
nato nel 1874, sposato, mastro muratore, di Brema, dimorante a St. Moritz e naturalizzato in Braggio con la moglie Ida nata Inauen e i figli Elsa Maria, Otto Rudolf, Helene, Arnold Fritz, Albert Heinrich e Gertrud Wilma, con tassa comunale di fr. 4000.-.
Josef Schöpf,
nato nel 1887, sposato, stradino, di Stilfs (Bolzano), dimorante a Celerina e naturalizzato in Augio con la moglie Maria Maddalena nata Schreiber e la figlia Maria Katharina, con tassa comunale di fr. 2500.-. Rizieri Riccardo Viecelli, nato nel 1901, sposato, elettromontatore, di Cesio Maggiore (Belluno), dimorante in Igis-Landquart e naturalizzato in Augio con la moglie Maria nata Roth e il figlio Robert, con tassa comunale di fr. 2000.-.


1930
Rudolf Angerer
, nato nel 1908, celibe, boscaiolo e contadino, di Stilfs(Bolzano), dimorante a Susch, naturalizzato a Santa Domenica con tassa comunale di fr. 500.-.
Luigi Giovanni Bino
, nato nel 1908, celibe, impiegato di commercio, di Iseo (Brescia), dimorante a Coira e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1500.-.
Heinrich Birk,
nato nel 1905, celibe, elettrotecnico, di Neckarrsulm (Württemberg), dimorante a La Punt-Chamuesch, naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1700.-.
Francesco Canclini,
nato nel 1900, celibe, casaro, di Bormio, dimorante a Santa Maria i.M. e naturalizzato in Arvigo, con tassa comunale di fr. 1300.-.
Sesto Camillo Canclini,
nato nel 1906, celibe, impiegato d’albergo, di Bormio, dimorante a Santa Maria i. M. e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1500.-.
Erino Gasparini
, nato nel 1898, sposato, mastro muratore, di San Fedele d’Intelvi, dimorante in Andeer e naturalizzato in Augio con la moglie Rosa nata Lombardini e i figli Rosa Rinalda, Theresa Carlitta e Achille Erino, con tassa comunale di fr. 2500.-.
Franz Seraphin Gluderer
, nato nel 1879, sposato, agente di sicurezza, di Tabland (Tirolo del sud), dimorante a Davos e naturalizzato a Santa Domenica, con la moglie Anna nata Holzknecht e i figli Rosa Franziska, Fritz Xaver e Max Oswald, con tassa comunale di fr. 2000.-.
Jules Hébert,
nato nel 1911, celibe, apprendista falegname, di Annemasse(Francia), dimorante a Coira e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1500.-.
Adolf Kessler,
nato nel 1892, sposato, pensionato, di Saarbrücken, dimorante a Davos e naturalizzato a Santa Domenica, con la moglie Katharina nata Muntertschinger vedova Kessler e con i figliastri Karl Fritz Kessler e Herbert Walter Kessler, con tassa comunale di fr. 2000.-. Egidio Raimondo Martelletti, nato nel 1908, celibe, contadino, di Piuro (Sondrio), dimorante in Borgonovo e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 1500.-.
Raimondo Martelletti,
nato nel 1869, sposato, contadino, di Piuro, dimorante in Borgonovo e naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Maria nata Rogantini e il figlio Augusto Romeo, con tassa comunale di fr. 1500.-.
Giuseppe Mazzoleni,
nato nel 1905, celibe, negoziante, di Rossino (Bergamo), dimorante in Arosa e naturalizzato in Augio, con tassa comunale di fr. 4000.-. Adolf Aron Mirski, nato nel 1895, impiegato d’albergo, originario di Borissow(Russia), ora senza patria, dimorante a Davos e naturalizzato a Braggio, con tassa comunale di fr. 2000.-
. Nel 1931 ottenne il permesso dal Cantone di cambiare il cognome in Mirsing.

Antonio Enrico Gioioso
Palmero, nato nel 1902, sposato, chauffeur, di Sanfront (Cuneo), naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Palmira nata Malgarini e il figlio Henri, con tassa comunale di fr. 3000.-.
Marco Primo Panizzola,
nato nel 1904, celibe, elettromontatore, di Padova, dimorante a Landquart e naturalizzato a Braggio, con tassa comunale di fr. 1700.-. Johann Prieth, nato nel 1910, celibe, impiegato d’albergo, di Reschen (Tirolo del sud), dimorante in Valchava e naturalizzato in Augio con tassa comunale di fr. 2000.-.
Anna Reichmann
, nata nel 1879, nubile, impiegata d’albergo, di Hornberg(Baden), dimorante ad Arosa e naturalizzata in Augio, con tassa comunale di fr. 1500.-. Emil Alfons Scherrer, nato nel 1910, celibe, apprendista tappezziere, di Prad (Bolzano), dimorante a Davos e naturalizzato a Santa Domenica, con tassa comunale di fr. 2500.-.
Friedrich Schumm,
nato nel 1887, sposato, birraio, di Triensbach (Württemberg), dimorante a Coira e naturalizzato in Augio con la moglie Rosalie Magdalena nata Werbet e i figli Ernst Friedrich, Friedrich Wilhelm e Karl Georg, con tassa comunale di fr. 3000.-.
Carlo Giovanni Secchi,
nato nel 1884, sposato, muratore, di Cepina Valdisotto (Sondrio), dimorante a Davos e naturalizzato in Augio con la moglie Giuseppina nata Tomè e i figli Aldemaro, Aldo Giovanni, Timo e Bruno, con tassa comunale di fr. 3000.-.
Franz Josef Trbola,
nato nel 1911, celibe, apprendista pellicciaio, di Satschan (Moravia), naturalizzato a Santa Domenica con tassa comunale di fr. 1200.-
. David Morduch Zangwil
, nato nel 1887, sposato, mastro sarto, di Dünaburg (Lettonia), dimorante a Davos e naturalizzato a Santa Domenica con la moglie Sara Frajda nata Kleinberg e i figli Alfred Isaak, Bunia Slowa e Jenny.
Con tassa comunale di fr. 2000.- [Come in parecchi altri casi, solo a guardare prenomi e cognomi è chiaro che si tratta di Ebrei].
Forse oggi per i poveri comuni calanchini, nell’occasione di raccogliere fondi magari per restauri di edifici religiosi o di altre cose, sarebbe interessante rintracciare i discendenti di tutti quelli che ottennero la cittadinanza allora e contattarli.

Cesare Santi


Torna ai contenuti | Torna al menu fpCount.exe.

Ultima modifica: