Il mio Natale - Il tempo che fu

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il mio Natale

Racconti > Estero > Italia

Il mio primo Natale a Bari


Pur avendo quarantadue anni, questo è stato il mio primo Natale nella mia città, Bari (per la precisione Adelfia, un paesino vicino a Bari, luogo di residenza attuale di mio fratello). È stato bellissimo, per la prima volta tutti e dico tutti i parenti si sono riuniti: chi è venuto dall’Indonesia, chi da Roma, chi dalla Svizzera, c’eravamo proprio tutti. Oltre a noi c’era anche la famiglia di mia cognata di Bari, una famiglia bellissima, fantastica: gente semplice e genuina, con tanta ricchezza dentro. Per la prima volta ho sentito lo spirito natalizio, tutti si parlavano, si conoscevano, in cucina tutti cercavano di dare una mano. Il paese sembra che si sia fermato al borgo vecchio, ha le sue stradine caratteristiche che solo il sud Italia può darti, le sue luci sul giallo, il suo lastricato chiaro, da terrazzo a terrazzo delle ghirlande semplici con delle piccole lampadine bianche decoravano le vie, i vasi grandi con una pianta di ulivo erano in ogni angolo e anche queste erano illuminate con una piccola ghirlanda bianca, la gente sempre in piazza o in un bar per bere un caffè, per un saluto: tanta semplicità ma tanto calore insomma.  

La Vigilia di Natale verso le 5.30 tutti dormivano ancora, ma ben presto sarebbero stati svegliati dal trambusto delle campane che suonavano a festa. Se pur ancora insonnolito è stato bello sentire quel suono! Verso le 6.30 invece s’incominciava a sentire della musica che arrivava dal campanile dove era posto un altoparlante che risuonava delle bellissime canzoni natalizie.

Il giorno di Natale la gente andava a messa e per chi, come me, è un po’ allergico alla Chiesa, c’era la possibilità di ascoltarla standosene in casa. Infatti, lo stesso altoparlante che risuonava la musica natalizia ora risuonava la Santa Messa. Sono stati giorni pieni di emozioni, di ricordi a volte tristi, ma con tanto amore famigliare. Prima di ripartire sono andato a trovare una persona per me molto importante che è sempre presente nel mio cuore: mia Madre che riposa nel cimitero di Bari dal 1984. Pure questa è stata una prima volta, infatti non ci ero mai andato a Natale.

Nelle prossime pagine voglio scrivere della tradizione culinaria del Natale, tradizione che va avanti da moltissimi di anni, ma che viene sempre rispettata.

Torna ai contenuti | Torna al menu fpCount.exe.

Ultima modifica: