Pagina 1 - Il tempo che fu

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagina 1

Ricette

Oggi vorrei pubblicare alcune ricette scritte circa 80 anni fa. Come si può vedere, è una cucina semplice, con i sapori nostrani, ingredienti del momento e che forse oggi non si usano più. Oggi la cucina va purtroppo scomparendo: il benessere, lo stress quotidiano, il dover lavorare entrambi i genitori sta portando la cucina verso una povertà di sapori e di tradizioni, piatti veloci e comodi, ingredienti che si trovano tutto l`anno. Hanno distrutto la tradizione, guardate il panettone: prima si aspettava il Santo Natale, oggi è Natale tutto l`anno. In questi giorni si vende già l’uva, le fragole e via dicendo, maledetto benessere che sta rovinando tutto. Bisogna tornare a mangiare piatti nostrani, che non arrivano dall`altra parte del mondo e con ingredienti di stagione e nel periodo giusto, ma questo dipende solo da noi e dal benessere purtroppo.

Le ricette sono state  riprese  da un libro di cucina scritto dall’Edvige ancor bambina


Pasta Frolla:

Ricetta (a ) farina gr.500  zucchero gr. 220 burro gr. 180 lardo gr 70 uova 2 e 1 tuorlo

Ricetta (b )farina gr. 250  zucchero gr  .110 burro gr. 125 uova 1 e 1 tuorlo

Ricetta ( c ) farina gr.270  zucchero gr. 115 burro gr. 90 lardo gr. 45  tuorli 4/5 scorza d’arancio 1.

Se desiderate tirare la pasta frolla senza impazzire, lo zucchero  pestalo finissimo e mescolatelo con la farina, il burro se è sodo rendetelo pastoso lavorandolo con una mano bagnata sulla spianatoia. Il lardo fresco farete un pastone maneggiandolo il meno possibile, perciò per intenerirla, meglio è il servirsi da principio della lama del coltello. Se vi tornasse comodo fate pure un giorno avanti la pasta.

Arrosto di Bue:

30gr.di grasso 20 gr. Di lardo 3/kg di carne (coscia )  10 gr. Di sale, pepe ½ l d’acqua un brodo. Contorno cipolla 1 carota crosta di pane 10 gr di farina ¼ di foglia di lauro.

Preparazione:

                       La carne ben pulita con un panno umido, levare bene la pellicola  e grasso. Il sale si frega sulla carne con un cucchiaio. Se è un pezzo grande vien legato. Si fa friggere il grasso, la carne si arrostisce in fretta a fuoco vivo. In un angolo della padella si versa la farina che deve venire bruna, il grasso si spegne con acqua  bollente, si aggiungono gli altri elementi e si mette nel forno, si lascia stufare a fuoco lento di tempo in tempo vien rivoltata. Se è necessario si aggiunge brodo. In capo a 1 ½ la carne la si leva dal forno e si taglia a fette grosse 1 cm. (piatto riscaldato ) la salsa sgrassata versata bollente sulla carne.


Torna ai contenuti | Torna al menu fpCount.exe.

Ultima modifica: